Mobile nav

Alessandro Parronchi (Firenze 1914 - 2007)

Alessandro Parronchi

Contenuto del Fondo: 59 versioni manoscritte o dattiloscritte di altrettante poesie (ma di un testo sono presenti due diverse versioni) scritte da Parronchi nell’arco di circa un quarantennio, tra il 1937 e la fine degli anni ‘70; gli autografi sono stati dati alle stampe, con varianti, nelle seguenti raccolte poetiche: I giorni sensibili (Firenze, Vallecchi, 1941), I visi (Firenze, il Fiore, 1943 e Edizioni di Rivoluzione, 1943), Un’attesa (Modena, Guanda, 1949), L’incertezza amorosa (Milano, Schwarz, 1952), Per strade di bosco e città (Firenze, Vallecchi, 1954), Coraggio di vivere (Milano, Garzanti, 1960), La noia della natura (Lecce, Quaderni del “Critone”, 1958), Pietà dell’atmosfera (Milano, Garzanti, 1970), Replay – L’estate a pezzi (Milano, Garzanti, 1980), fino a Prime e ultime (Padova, Pandolfo, 1981). Grazie alla generosità del poeta la biblioteca del Gabinetto Vieusseux si era già arricchita di una selezione di storiche riviste, di taglio letterario o artistico, che sono entrate a far parte dell’emeroteca dell’istituto.

Strumenti di ricerca: la descrizione del fondo interrogabile nella banca dati che risiede in una piattaforma raggiungibile on line.