Mobile nav

Anna Proclemer (Trento 1923 - Roma 2013)

Firma Anna Proclemer

Contenuto del Fondo: carteggi indirizzati ad Anna Proclemer e una raccolta di sue minute: un epistolario che, nel suo insieme, costituisce una testimonianza significativa della vita e della carriera dell’attrice fornendo uno spaccato di buona parte del mondo dello spettacolo, italiano e internazionale, a partire dagli anni ‘40 del Novecento fino alle ultimissime stagioni teatrali. Tra le corrispondenze più rilevanti segnaliamo quella con il marito Vitaliano Brancati (quasi integralmente pubblicata in Lettere da un matrimonio, Milano, Rizzoli, 1978, poi Firenze, Giunti, 1995) e con la figlia Antonia, o quelle che documentano le storie importanti, per la sua vita privata e di attrice, come i carteggi di Giorgio Albertazzi, Gabriele Antonini, Gerardo Guerrieri, Tommaso Landolfi. Alcuni documenti epistolari sono conservati anche in fascicoli raccolti dalla stessa Proclemer in merito ad avvenimenti biografici o di lavoro o incollati in album accanto ad articoli di giornale, fotografie, programmi e locandine. I diari dell’attrice sono documentati da 20 quaderni con note di diario e appunti di varia natura che, anche se in modo discontinuo, coprono l’arco temporale 1939-1986, e da 22 quaderni dedicati esclusivamente a resoconti e impressioni di viaggio (le mète spaziano dall’Europa agli Stati Uniti, dall’Africa alle grandi capitali, mentre i termini cronologici sono compresi tra il 1952 e il 2001). Poco meno di 50 documenti testimoniano i copioni di spettacoli teatrali, datati dal 1954 al 2005 (le copie sono ricche di appunti personali, note e firme di possesso). La rassegna stampa è composta da 10 scatole con ritagli di giornale su spettacoli messi in scena dal 1942 al 2007, tournée internazionali, singoli argomenti, con articoli sulla stessa attrice e su Giorgio Albertazzi; inoltre sono presenti 14 grandi album con ritagli di giornale, programmi di sala, locandine, fotografie e documenti epistolari stralciati da alcuni carteggi; accanto alla documentazione raccolta da Anna Proclemer il fondo è arricchito da un centinaio di quaderni con ritagli fittamente incollati da una sua ammiratrice, Mariuccia Tagliafico, che dal 1956 al 1998 ne ha seguito la carriera e documentato la storia personale e di attrice, trascrivendo anche la corrispondenza che nel frattempo ha indirizzato ad Anna Proclemer (1959-1980) in 4 quaderni. In oltre 100 buste sono conservate fotografie di spettacoli teatrali (1942-2007), film e rappresentazioni per la tv, oltre a scatti con ritratti personali e familiari; alle vere e proprie fotografie si aggiungono 9 album con immagini ritagliate dalla stessa attrice da giornali e rotocalchi. Completa il fondo una documentazione di tipologia eterogenea: premi e riconoscimenti, guide e opuscoli teatrali, programmi di sala (1941-2007), testi di articoli, interviste e interventi di Anna Proclemer, manifesti, alcuni libri e videocassette, disegni con suoi ritratti ecc..

Strumenti di ricerca: descrizione della corrispondenza ricercabile tra gli inventari on line; inventario sommario del resto dei documenti del fondo disponibile in sala consultazione. Descrizione dei disegni che ritraggono l’attrice nel data base del Servizio Conservazione.