Mobile nav

Clotilde Marghieri (Napoli 1897 - Roma 1981)

Firma Clotilde Marghieri

Contenuto del Fondo:carteggi indirizzati alla scrittrice da oltre 430 mittenti, a cui va aggiunta una consistente sezione di sue minute o copie in carta carbone di documenti epistolari indirizzati a vari destinatari, raccolti e conservati dalla stessa Marghieri; carteggio scambiato con Bernard Berenson (si conserva sia la corrispondenza ricevuta dalla scrittrice che – in originale – le sue risposte), complessivamente si tratta di quasi 1000 documenti epistolari, in parte pubblicati in Bernard Berenson - Clotilde Marghieri, Lo specchio doppio. Carteggio 1927-1955, Milano, Rusconi, 1981 (per l’edizione inglese si veda A Matter of Passion. Letters of Bernard Berenson and Clotilde Marghieri, Berkely, University of California Press, 1989). Tra le corrispondenze presenti inoltre tracce di carteggi familiari con epistolari diretti a Clotilde Marghieri o da lei scritti a familiari e conoscenti. Nella serie dei manoscritti e dei dattiloscritti di lavoro si trovano testimoni di testi e articoli della scrittrice, insieme a carte sciolte o a blocchi con annotazioni personali e a un album di ritagli a stampa con correzioni e varianti autografe utilizzato da Clotilde Marghieri per l’allestimento di Vita in villa (1960). Di natura più intima una serie di più di 50 quaderni con appunti di lettura o annotazioni di carattere diaristico. La rassegna stampa contiene i suoi articoli di giornale, conservati in forma di ritaglio a stampa o all’interno di fascicoli completi di periodici, e articoli e recensioni su di lei e sui suoi libri, insieme a una raccolta di ritagli su vari argomenti (tra cui una miscellanea dedicata a Bernard Berenson). Completa il fondo una piccola sezione libraria con alcune edizioni di testi della scrittrice (come Vita in villa, Amati enigmi, Le educande, Lo specchio doppio) e titoli monografici su di lei.

Strumenti di ricerca: inventario scaricabile dalla rete informato pdf. Sezione bibliografica schedata nel catalogo on line della biblioteca del Gabinetto Vieusseux.