Mobile nav

Egidio Calzini (Ascoli Piceno 1857 - Firenze 1928), Giuseppe Mazzatinti (Gubbio 1855 - Forlì 1906)

Storico: arte, insegnante

Contenuto del Fondo: la raccolta è formata da documenti epistolari estratti dai carteggi indirizzati a Egidio Calzini e Giuseppe Mazzatinti: le due corrispondenze si intersecano per ragioni biografiche (sia Calzini che Mazzatinti hanno vissuto e insegnato a Forlì e questo può spiegare per esempio perché alcuni documenti delle carte Mazzatinti siano indirizzati o parlino anche di Egidio Calzini) e per motivi geografico-culturali: in entrambi gli epistolari il filo conduttore si può ricondurre a vicende che hanno Umbria, Marche e Romagna come epicentro di interesse. Dei carteggi a Egidio Calzini fanno parte 36 documenti epistolari (compresi tra il 1891 e il 1910) attribuiti a una ventina di corrispondenti (mentre un mittente resta non identificato), tra cui si segnalano Domenico Gnoli e Igino Benvenuto Supino. Le corrispondenze a Giuseppe Mazzatinti sono costituite da 28 documenti epistolari, datati tra il 1890 e il 1901, per un totale di 22 mittenti identificati (di 4 pezzi resta da sciogliere la responsabilità), tra cui Camillo Boito, Alessandro D’Ancona, Guido Mazzoni, Francesco Torraca.

Strumenti di ricerca: disponibile in sala consultazione uno schedario cartaceo con l’inventariazione analitica dei carteggi, un indice dei mittenti è invece scaricabile dalla rete in formato pdf.