Mobile nav

Ettore Allodoli (Firenze 1882 - 1960)

 

 Scrittore e critico letterario italiano, biografo e pubblicista

Contenuto del Fondo: corrispondenze indirizzate a Ettore Allodoli (sia da mittenti personali che da enti e associazioni, a cui si aggiungono carteggi organizzati in fascicoli tematici dallo stesso destinatario). Manoscritti di racconti e romanzi, in parte incompleti e non datati, tra cui testimoni di opere legate al filone dell’Allodoli memorialista e novelliere come Il domatore di pulci (1920), Novelle morali (1923), Amici di casa (1923), La lunga giornata (1957); o romanzi di pura fantasia (Il ragazzo risuscitato, 1923; Cuor di sorella, 1927) o di impianto storico (Giovanni dalle Bande Nere, 1927; Ferruccio, 1928; L’assedio di Firenze, 1930; Savonarola, 1952). Una miscellanea di fascicoli comprende poi componimenti giovanili, come le riviste degli anni ‘90 compilate insieme a Papini, i saggi, le edizioni critiche, le trascrizioni dai classici, traduzioni, la Storia della letteratura (1953), antologie scolastiche, fino al Vocabolario della lingua italiana. A questa serie appartengono anche i numerosissimi articoli, trovati talora fascicolati, oppure sciolti, spesso non datati, pubblicati nei principali fogli periodici, le testimonianze delle conferenze pronunciate dall’Allodoli nel corso della sua attività, legate, per lo più, a illustri personaggi toscani di ogni tempo e una copiosa messe di zibaldoni e di appunti di grammatica e di letteratura. In una serie di “carte varie” troviamo documenti relativi all’attività didattica, ai rapporti con il Centro di studi sul Rinascimento, con le case editrici e con i premi letterari delle cui giurie fu membro; comprende anche agende e rubriche dei corrispondenti e delle collaborazioni periodiche, fino ai disegni a carboncino pubblicati nella terza edizione (1926) del Domatore di pulci, di mano di Giovanni Costetti. Le carte biografiche e personali sono ancora da riordinare. Come deve ancora ricevere una sistemazione la parte del Fondo relativa al figlio Enzo, dove si trovano documenti dell’archivio familiare. Alle carte d’archivio si aggiunge la biblioteca personale, conservata a Palazzo Strozzi.

Strumenti di ricerca: inventario dattiloscritto scaricabile in formato pdf, comprende un indice dei mittenti della corrispondenza e la descrizione dei manoscritti e delle carte varie. Biblioteca personale (si veda la pagina descrittiva) parzialmente schedata come Fondo speciale nel catalogo on line della biblioteca del Gabinetto Vieusseux. Descrizione dei disegni (pubblicati ne Il domatore di pulci) nel data base del Servizio Conservazione.