Mobile nav

Giuseppe De Robertis (Matera 1888 - Firenze 1963)

Giuseppe De Robertis

Contenuto del Fondo: corrispondenza indirizzata a Giuseppe De Robertis (con l’eccezione di alcuni rari casi in cui il destinatario corrisponde invece con un’altra persona), insieme a un piccolo nucleo di sue lettere (in copia o in originale) spedite ad alcuni destinatari; circa 200 suoi manoscritti (e cioè testimoni di saggi e di articoli – poi quasi tutti pubblicati in monografie e periodici –, appunti preparatori, testi di lezioni universitarie e di conferenze) e una manciata di autografi di altri autori; completano il Fondo una piccola serie di ritagli di giornale (che documentano quasi esclusivamente una scelta degli articoli apparsi a stampa a firma di De Robertis) e parte della sezione contemporanea della sua biblioteca personale (che conta poco più di 2800 volumi).

Strumenti di ricerca: tutta la descrizione dell’archivio (carteggi, manoscritti, ritagli di giornale) è ricercabile tra gli inventari on line (le informazioni sono il frutto della riconversione di uno schedario cartaceo); per i manoscritti (di mano di De Robertis o di altri autori) disponibile anche un inventario dattiloscritto scaricabile in formato pdf, sempre in formato pdf scaricabile un elenco sintetico dei mittenti. La biblioteca personale (si veda la pagina descrittiva) schedata come Fondo speciale nel catalogo on line della biblioteca del Gabinetto Vieusseux.