Mobile nav

Silvio Branzi (Vermiglio 1899 - Trento 1976)

Firma Silvio Branzi

Giornalista, critico d'arte e scrittore italiano

Contenuto del Fondo: rassegna stampa e documentazione varia: il materiale è conservato in 126 grandi cassetti estraibili, incastrati in un imponente “mobile-archivio” costruito appositamente per dare ospitalità alla raccolta. All’interno dei cassetti si trovano centinaia di buste contenenti documentazione eterogenea: in particolare si tratta di materiale a stampa (ritagli di giornale, estratti da riviste specializzate, pieghevoli e piccoli cataloghi di mostre) che Branzi ha raccolto nel corso, è proprio il caso di dirlo, di una vita dedicata all’arte, e dove si possono leggere saggi critici scritti da vari autori su quell’artista o quel dato argomento; accanto al corpus maggioritario si trovano anche altre tipologie di documenti, come dattiloscritti e manoscritti con bozze e appunti di testi scritti da Branzi stesso, qualche raro campione di corrispondenza, altra documentazione “grigia”. La sequenza principale dei materiali è organizzata sulle buste dedicate ai singoli artisti, nella successione monografica si inseriscono però anche altri blocchi tematici, come quelli relativi alle “collezioni” – cioè ai musei e alle gallerie, distinte per la città di conservazione –, alle “mostre” – sull’arte antica o moderna – allestite nelle varie città – italiane e straniere –, ai “movimenti artistici”.

Strumenti di ricerca: schedario cartaceo allestito dallo stesso Silvio Branzi e elenco dattiloscritto.