Mobile nav

William John Scovil (1881 - Firenze 1974)

Contenuto del Fondo: piccolo carteggio composto da una trentina di documenti epistolari, tra missive indirizzate al barone Charles Alexander de Cosson e minute di quest’ultimo. I corrispondenti con i quali de Cosson è in contatto sono per lo più collezionisti o mercanti, antiquari o funzionari di musei; accanto alle lettere si conservano anche altri documenti di tipo miscellaneo (appunti, ricevute, expertise, ritagli di giornale) tutti più o meno gravitanti intorno alla materia di cui il barone era riconosciuto come un vero intenditore e cioè quella delle armi e delle armature antiche e degli oggetti di antiquariato in genere. Le carte d’archivio sono state trovate tra i libri della biblioteca Scovil (che conta circa 1300 opere, la maggior parte in lingua inglese). Come la provenienza dei libri era solo in minima parte riconducibile a William John Scovil così i documenti epistolari non sono associabili direttamente a lui ma, appunto, al nonno della moglie, il barone de Cosson.

Strumenti di ricerca: elenco che descrive i documenti epistolari del carteggio scaricabile in formato pdf; la biblioteca (si veda la pagina descrittiva), conservata a Palazzo Strozzi, schedata come Fondo speciale nel catalogo on line della biblioteca del Gabinetto Vieusseux.