Mobile nav

Evento

Notturni e musica nella poesia moderna

Convegno internazionale di studi
Data: 9 Ottobre 2018 - 11 Ottobre 2018
Luogo: Aula Magna del Rettorato Piazza S. Marco 4 - Sala Ferri, Palazzo Strozzi, Piazza Strozzi
Notturni e musica nella poesia moderna
Dettaglio:

9-11 ottobre 2018 | Firenze

PROGRAMMA

martedì 9 ottobre, Aula Magna del Rettorato, Piazza S. Marco 4

ore 9 | Saluti istituzionali
Luigi Dei, Rettore dell’Università degli Studi di Firenze

introduzione di
Anna Dolfi, Organizzatrice e responsabile scientifico del convegno

ore 9.30 | Modi, luoghi, spazi della notte

“O Notte, antica Deità”. I notturni di Pindemonte, la Regina della Notte di Mozart, Il “Flauto magico” di Bergman
Gianni Venturi, Università di Firenze

La luna, l’amicizia e i labirinti del cuore nella musica e nella poesia tedesca
Vivetta Vivarelli, Università di Firenze

Réception et interprétations des
“Nocturnes” de Chopin
Béatrice Didier, École Normale Supérieure - Paris

Le origini del notturno romantico
Patrizio Collini, Università di Firenze

Prima e dopo i romantici. Simbologie della notte da Novalis a Baudelaire
Roberto Deidier, Università di Enna “Kore”

Il “clair de lune”: un motivo letterario e musicale nel secondo Ottocento francese
Michela Landi, Università di Firenze

ore 15 | Attraversare la notte

Bachelard: etica e poetica della notte
Riccardo Barontini, Ghent University

La “trinité charmante” del notturno
Irene Calamai, Firenze

Eine Schreckliche Nachtmusik. Terrible et musicalité chez Rilke et Paul Celan
Guillaume Surin, Université de Saint-Étienne

Notturni cittadini e “barbare” melodie. Blues e poesia tra America e Italia
Nino Arrigo, Università di Enna “Kore”

Britten, Notturni, da Shakespeare al Romanticismo
Mario Domenichelli, Università di Firenze

Notturni alla radio per i poeti d’Europa e d’America
Rodolfo Sacchettini, Dottore di ricerca – Università di Firenze

I notturni dei cantautori
Paolo Orvieto, Università di Firenze

mercoledì 10 ottobre, Aula Magna del Rettorato, Piazza S. Marco 4

ore 9.30 | Notturni Italiani I

I notturni di Salvatore Di Giacomo
Luciano Formisano, Università di Bologna

Notturni in D’Annunzio
Clelia Martignoni, Università di Pavia

Un cronotopo leopardiano: sul notturno delle “Ricordanze”
Martina Romanelli, Dottorato – Università di Firenze

Notturni in Gozzano
Giuseppe Leonelli, Università di Roma Tre

Coincidentiae oppositorum fonico-siderali in Onofri
Oleksandra Rekut-Liberatore, Università di Firenze

Dai notturni di Campana alla notte di Ungaretti
Maria Carla Papini, Università di Firenze

La notte di Didone: fonti classiche e moderne del Coro III della “Terra Promessa”
Francesca Bernardini, La Sapienza Università di Roma

ore 15 | Notturni Italiani II

Tra sera e notte, le visioni del giovane Saba
Silvio Ramat, Università di Padova

Sbarbaro e “I lastrici sonori della notte”
Martina Di Nardo, Dottore di ricerca – Università di Chieti-Pescara

Gli “Accordi” di Montale
Marco Menicacci, Giuseppe Gazzola, Università di Konstanz - Stony Brook University

I notturni di Penna
Francesca Nencioni, Dottore di ricerca – Università di Firenze

«Ogni cosa, nel buio, la posso sapere». Pavese e la notte-rifugio
Nicola Turi, Università di Firenze

Canto e intertestualità nella “Notte” di Alfonso Gatto
Luigi Ferri, Firenze

“Sfondare la parete nera”, fra le ellissi del notturno caproniano
Chiara Favati, Firenze

Le notti del settimo piano. Appunti sul Giudici impiegato

Alberto Bertoni, Università di Bologna

giovedì 11 ottobre, Sala Ferri | Gabinetto Vieusseux, Palazzo Strozzi, Piazza degli Strozzi

ore 9.30 | Oltranze notturne

Minacce e suasioni notturne tra “Frontiera” e il “Diario”
Giancarlo Quiriconi, Università di Chieti-Pescara

La musica dei musicisti e la musica della poesia
Laura Barile, Università di Siena

Variazioni su musica e poesia: Ungaretti, Luzi, Bigongiari
Teresa Spignoli, Università di Firenze

Luzi, il canto, la notte. Il risguardo dell’“Appendice gotica”
Andrea Giusti, Firenze

Ruggero Jacobbi e i notturni franco-lusitani
Franzisca Marcetti, Firenze

«Io poeta notturno»: Pasolini, Rosselli e altro Novecento
Stefano Giovannuzzi, Università di Perugia

Partiture liriche di A. M. Ripellino da Dobríš a Praga
Andrea Gialloreto, Università di Chieti-Pescara

Il “Nachtstück” di Heiner Müller e il notturno
Benedetta Bronzini, Dottore di ricerca – Università di Firenze

ore 15 | Declinare la notte

Le parole della notte in Antonella Anedda
Cecilia Bello, La Sapienza Università di Roma

Divagazioni musicali nella poesia di Sanguineti
Francesca Bartolini, Dottore di ricerca – Università di Firenze

“La notturna stanza”. La metafora della notte nella poesia di De Signoribus
Leonardo Manigrasso, Dottore di ricerca - Università di Padova

Il notturno come problema di vista in “Ora serrata retinae”
Giulia Martini, Firenze

Notturno elettrico. Squarci urbani nella poesia di fine Novecento
Riccardo Donati, Università di Urbino “Carlo Bo”

Discussione e conclusione del convegno

a moderare dibattito e sedute
Anna Dolfi

RESPONSABILE SCIENTIFICO E ORGANIZZATIVO
Anna Dolfi, Università di Firenze

SEGRETERIA
Martina Romanelli
martina.romanelli@unifi.it

LOCANDINA