Avviso pubblico di mobilità per la copertura a tempo pieno e indeterminato di n° 1 “Funzionario Amministrativo” (Area dei Funzionari e dell’Elevata Qualificazione), mediante passaggio diretto tra amministrazioni ai sensi dell’art. 30 del D. Lgs. n. 165/2001

Più risultati

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

Centro Romantico

DOVE SIAMO

Piazza e Palazzo Strozzi (terzo piano), 50123 Firenze.

CONTATTI

Tel. 055 288342

Fax: 055 2396743

centroromantico@vieusseux.it

La biblioteca circolante

Fondato nel 1819 da Giovan Pietro Vieusseux come gabinetto di lettura di riviste e gazzette provenienti da tutta Europa, il Gabinetto Vieusseux diventa con gli anni una grande “biblioteca circolante”, destinata al prestito a domicilio, aggiornata delle novità italiane e straniere.

Le collezioni sono caratterizzate da una vasta presenza di edizioni in lingua originale (in particolare francese e inglese) di ambito storico letterario dell’Otto–Novecento, su alcuni filoni specifici:

  • narrativa
  • viaggi,
  • memorie
  • biografie

 

Le ricche collezioni di libri stranieri, frutto del cosmopolitismo del Gabinetto originario, documentano il carattere europeo di questa biblioteca, unica nel suo genere non solo a Firenze, ma anche in tutto il territorio nazionale.

Oggi il patrimonio librario ammonta a circa 450.000 volumi, distribuiti tra Palazzo Strozzi, il Magazzino di Novoli, e Palazzo Corsini–Suarez.
Circa 1/3 del patrimonio generale è costituito oggi di fondi speciali, in prevalenza Biblioteche d’Autore, di personalità del mondo artistico letterario del ‘900, giunte all’Istituto in donazione o in comodato.

I periodici italiani e stranieri (che costituiscono una parte cospicua del patrimonio) ammontano complessivamente a 2700 testate, di cui 600 ottocentesche;  i correnti sono 270.Dal 2002 ha trasferito l’Emeroteca (quotidiani e settimanali correnti) al Palagio di Parte Guelfa, pur conservando le annate pregresse di alcune testate straniere non presenti nelle altre biblioteche della città.

Indice dei corrispondenti

REPERTORIO DEI CORRISPONDENTI DI GIOVAN PIETRO VIEUSSEUX, OLSCHKI

Repertorio dei corrispondenti di giovan pietro vieusseux

A cura di Letizia Pagliai

Repertorio Corrispondenti

In parallelo al lavoro in corso per l’Indice tematico e nominativo informatizzato del Carteggio di Giovan Pietro Vieusseux, giunto al 1834, il Centro Romantico ha realizzato, a cura di Letizia Pagliai l’inventario della corrispondenza di Vieusseux conservata presso le istituzioni fiorentine.

Per ognuno dei 6500 corrispondenti risultanti la banca dati consultabile presso il Centro Romantico del Gabinetto Vieusseux; riporta l’indicazione dei luoghi di spedizione e di ricevimento delle lettere, gli anni interessati dalla corrispondenza e l’indicazione degli enti presso i quali sono conservate le lettere.

L’indice dei corrispondenti di Giovan Pietro Vieusseux, ordinato alfabeticamente, comprende nomi di persona e nomi collettivi (società, istituzioni varie, oltre a compagnie commerciali e aziende editoriali).

Per l’intestazione, si è scelta la forma con cui il nome è prevalentemente citato nei repertori più autorevoli; in assenza, si è adottata la forma più frequentemente riscontrata nei testi.

Indicazioni presenti nella denominazione quali: fratelli, figli, erede, vedova, padre ecc., sono stati posposti al cognome, trascritti nella forma sciolta normalizzata, nella lingua originale, con l’iniziale minuscola. Termini quali: soci, compagni e simili in qualsiasi lingua ed indicazioni quali: Co., C.ie, Comp, sono state espresse con C. Complementi e qualifiche del nome, oltre a elementi che indicano appartenenza a società, titoli di nobiltà e titoli accademici, sono stati trascritti per individuare il soggetto o per stabilirne il contesto dell’attività.

Per questa trascrizione si sono normalizzate le maiuscole e le minuscole ma si è scelto di riportare fedelmente anche eventuali errori pregiudicanti il senso stesso dell’indicazione; sono state menzionate tutte le indicazioni con medesimo significato relative ad uno stesso corrispondente siano riportata in diverse lingue le si menzionano tutte. Più apposizioni o qualifiche sono indicate dentro parentesi precedute dalla voce anche. Nel caso di mittenti o destinatari collettivi si è creato un rinvio che colleghi i nomi secondari al principale

Bibliografia

Autore: Caterina Del Vivo

Titolo: Copialettere e copie di lettere negli archivi privati dell’Ottocento e del Novecento: testimonianze al Gabinetto G.P. Vieusseux di Firenze

In: Trasmissione del testo dal Medioevo all’Età moderna. Leggere, copiare, pubblicare, a cura di Andrea Piccardi

Luogo di pubblicazione: Szczecin

Editore: Katedra Italianistyki US – Volumina.pl

Anno di pubblicazione: 2012

Pagine: 483-414